Le nostre razze
IL TEDESCO DA COMPAGNIA NATO PER AMORE! - 23 Gennaio 2013 di ccc

IL TEDESCO DA COMPAGNIA NATO PER AMORE!

 Quando si dice il caso. Ci sono razze che sono state create da cinofili famosi, come la razza doberman che fu fissata da (Louis Frederick Dobermann, che selezionò  per  anni puntando ad un susseguirsi di  accoppiamenti mirati, e ce ne sono altre che, invece, che nascono da incroci assolutamente  imprevisti. È così successe per  kromfohländer, unica tra le razze tedesche  ad appartenere al  gruppo dei cani da compagnia,  anche se, di fatto, anno dopo anno e agio dopo agio, altri cani tedeschi, pur appartenendo a diversi gruppi, assolvono ormai alla stessa funzione.

LEGGI TUTTO


Commento illustrato dello standard del Coton de tulèar - 20 Dicembre 2012 di Elisabetta De Luca - Fonte: I Nostri Cani - ENCI

Origine Madagascar, patronato Francia

“Piccolo cane da compagnia a pelo lungo, con mantello di colore bianco, della tessitura come il cotone, con occhi rotondi e scuri e un’espressione vivace e intelligente” questo estratto dello standard descrive perfettamente i tratti fondamentali del coton.

LEGGI TUTTO


Lhasa Apso, "Made in Tibet" - 20 Dicembre 2012 di Elisabetta De Luca - Fonte: I Nostri Cani - ENCI

Il fascino indiscusso del lhasa arriva da lontano. Le sue origini si perdono tra gli altipiani del “tetto del mondo”, il Tibet. Lhasa ne è la capitale e “apso” significa “solerte guardiano”. Utilizzato come cane da compagnia di monadi, monaci e pastori e soprattutto per la guardia ai monasteri, era considerato un animale sacro.

LEGGI TUTTO


Oggi il Chihuahua non sorride più - 18 Dicembre 2012 di Paolo Tartaro, Francesco di Paola Nuzzo, Marzia Miodini.

Il cane occidentale traghetta verso l’oriente: fermiamo questa emigrazione!

Cercheremo di non commentare il nuovo standard (FCI 218 del 21.10.09) ma di esaminarlo, in modo verbale e figurato, facendo sempre riferimento agli elementi di cinognostica indispensabili per ottenere le caratteristiche richieste dallo standard stesso.

LEGGI TUTTO


Pechinese: metà leone, metà scimmia - 18 Dicembre 2012 di Elisabetta De Luca - Fonte: I Nostri Cani - ENCI

Un leone s’innamorò di una piccola scimmia e pregò Buddha [altre fonti riportano invece il dio Ah Chu, protettore degli animali] di rimpicciolirlo sufficientemente da poter corteggiare la piccola bertuccia. Buddha esaudì il desiderio del leone e dall’unione con la scimmia nacque un grazioso piccolo discendente, “ the Dog of Fu Lin”.

LEGGI TUTTO


Testi e immagini ©2007/2012 Club Cani Compagnia - Tutti i diritti riservati - Web site by 24carats.it
C.F. 10877030154 - P.IVA 01108740992